Chi siamo

Nel percorso tracciato negli anni, lo Studio Legale SLACC, fondato e diretto dagli avvocati Anna Caimmi e Andrea Davide Arnaldi, si rinnova, con una nuova identità e un nuovo nome: Lexant.
Due soci fondatori, un team di 20 professionisti tra avvocati e fiscalisti, quattro sedi in Italia, un portafoglio clienti, fedelissimi – composto da multinazionali e PMI operanti in ogni industry – e una serie di servizi innovativi: questa in sintesi la fotografia di Lexant.
La professione forense in continua evoluzione, il lavoro quotidiano a fianco dei clienti e la duttilità dello Studio, che ben si sposa con le dinamiche dei mercati, hanno contribuito significativamente a indicare il percorso di rinnovamento.
Chi siamo
L'itinerario evolutivo di SLACC prima e di Lexant ora è stato tracciato nella modernità del modello organizzativo dello Studio, assolutamente senza eguali, nella competenza settoriale e nella conquista della fiducia della clientela.
Lo Studio, inteso come l’intera organizzazione, è il protagonista e il garante della qualità professionale dei professionisti che ne fanno parte: persone complete e versatili che mettono a disposizione le proprie competenze in diverse aree di attività, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale, con la capacità di porre, in ogni tematica giuridica affrontata, un’attenta visione, specifica e al contempo d'insieme.
La funzione complessiva dell'organizzazione dello Studio è sempre maggiore – e migliore – della somma delle singole prestazioni, ma nasce dal contributo, libero e professionale, di ogni persona che ne fa parte. Per questo lo Studio ha trovato nel marchio Lexant un’identità così calzante rispetto a quello che è.
Chi siamo
Forza, operosità e laboriosità, disponibilità al sacrificio, forza dell’intelligenza collettiva, spirito di squadra, competenza tecnica, ingegnosità, efficienza organizzativa. Questi i valori in cui Lexant si riconosce.
Il suo successo, dunque, non è misurabile solo secondo i criteri tipici della legal community - numero di avvocati, sedi, fatturato - ma è valutabile soprattutto nella sua mentalità innovativa.
Lexant ascolta, comprende e si fa comprendere: un modus operandi semplice, per alcuni versi coraggioso e certamente in linea con la sua nuova identità.